Il ventilatore nebulizzatore utilizza l’acqua, nebulizzata dal movimento rotatorio delle pale, per far crescere il potere di rinfrescamento. Ci sono ventilatori nebulizzatori da esterni , per uso interno, quelli professionali per bar e ristoranti e quelli che si possono applicare alla parete. Cerchiamo di capirne di piú e sfruttare le recensioni per capire quale è il miglior modello in circolazione.

Ventilatore Nebulizzatore come funziona

conosciamo tutti quanti il funzionamento di un ventilatore, è piuttosto elementare. Un motore, a cui è attaccato un rotore con delle pale, gira smuovendo l’aria. Ora aggiungiamoci il fatttore “acqua”. Nel ventilatore nebulizzatore una piccola pompetta collegata ad uno spruzzino nebulizza l’acqua ad intervalli regolari proprio davanti alle pale. L’acqua viene così “divisa” in particelle piccolissime che non raggiungono nemmeno terra. Non abbiamo i pavimenti bagnati tanto sono piccole. Questa nebulizzazione rinfresca l’aria dandoci la sensazione di sentirla piú fredda. Insomma sarebbe un “potenziamento” degli effetti della normale ventilazione.

Questi apparecchi, parliamo dei ventilatori a nebulizzazione, possono essere montati sia all’ aperto che al chiuso. Nel primo caso la scelta è proprio obbligata, in uno spazio “open air” non possiamo proprio usufruire dei condizionatori d’ara. Al chiuso sì, ma qualcuno non ne vuole sapere proprio di utilizzarla.

Vantaggi e svantaggi

il vantaggio principale nell’ uso di questi apparecchi risiede nel consumo energetico. Assorbono veramente poco: parliamo di 60-70 watt l’ora per i modelli economici, 110-120 per quelli di grandi dimensioni in grado di coprire spazi di 100 metri quadri. Anche un decimo dell’ assorbimento di un condizionatore da 12.000 BTU. Insomma un gran risparmio in bolletta, specie se vengono utilizzati per parecchie ore al giorno.

Non hanno poi bisogno di nessun montaggio, si trasportano con facilità da un ambiente all’ atro e non hanno il motore esterno, tipico dei condizionatori a muro.

Lo svantaggio risiede nel fatto che ogni 3-4 ore va riempito il serbatoio dell’ acqua per generare la nebulizzazione. E’ consigliabile sempre utilizzare acqua demineralizzata, quella che usiamo nel ferro da stiro per intenderci, per non far depositare il calcare sugli ugelli che ostruirebbero con l’andar del tempo i tubi e le aperture di passaggio. Inoltre il ventilatore con nebulizzatore, seppur rinfrescante, non abbassa la temperatura.

Ventilatore nebulizzatore professionale

Per chi ha un grande ambiente da rinfrescare consigliamo QUESTO MODELLO QUI che può essere usato per aree fino ad 80 mq. L’autonomia è il suo punto di forza, ben 10 ore grazie al capiente serbatoio da 24 litri.

 

Ventilatore nebulizzatore per esterni

I ventilatori nebulizzatori da esterni sono molto apprezzati da coloro che hanno un bar, ristorante o comunque uno spazio aperto che vogliono tenere “fresco” nelle torride notti estive, ma anche di giorno. Questi modelli inoltre possono anche tenere lontane le zanzare aggiungendo qualche goccia di citronella nel serbatoio che contiene l’acqua. QUESTO MODELLO QUI può essere usato all’ aperto, ha una buona potenza di 100 watt con selezione di 3 velocità.

CFG Ventilatore Nebulizzatore Libeccio 49 Mist Fan 300 Watt Ev062 da Esterno

Prezzo: 383,80 €

6 Nuovo e usato disponibile da 364,70 €

Ventilatore nebulizzatore Interno

il problema dei nebulizzatori da interni è sempre lo stesso, la formazione in terra di acqua dovuta alla nebulizzazione. Anche se le particelle sono molto piccole, un po’ di acqua o comunque umidità si poserà in terra, se per voi non è un problema potete utilizzare QUESTO MODELLO QUI .

Ventilatore nebulizzatore da parete

per ottimizzare gli spazi, pensiamo ad un ristorante o pizzeria che non può installare un ventilatore nebulizzatore con piantana, possiamo montarne uno sulla parete. Si fissano tramite staffe a muro e fanno egregiamente il loro lavoro. QUESTO MODELLO QUI E’ QUELLO CHE FA PER VOI.

Ventilatori nebulizzatori recensioni

si possono sicuramente acquistare in ipermercati e centri commerciali, la miglior soluzione è però quella di comprarli online, su Internet. Abbiamo fatto un giro in rete e letto le recensioni dei migliori modelli, ve li proponiamo qui sotto:

ARDES ARIEL: un bel modello elegante con nebulizzazione garantita dal serbatoio di 3 litri. Tre livelli di vlocità, programmabile l’accensione e lo spegnimento, è dotato di comodo telecomando per il controllo a distanza. Pesa appena 6,5 Kg, a vuoto, ed il consumo massimo è di 90 watt. Un assorbimento ridicolo che vi farà risparmiare tantissimo in bolletta a fronte di un raffrescamento efficace.

Argoclima Polifemo: assomiglia piú ad un condizionatore portatile, ma è a tutti gli effetti un ventilatore con nebulizzazione. Doatato di telecomando e timer per spegnimento automatico in modalità sleep è di buona fattura ed efficace. Tanica da 3 litri per supportare acqua fredda poi nebulizzata. Interessante la rotazione delle pale di 360 gradi.

Ventilatore Nebulizzatore professionale: CFG Ventilatore Nebulizzatore Libeccio: si tratta di un modello veramente potente ed efficace. 4,8 litri di aria l’ora è il volume dell’ aria smossa, un vortice che aumenta la sua efficacia con la nebulizzazione dell’ aria. Può rinfrescare ed abbassare la percezione del calo di 8 gradi, utilizzabile per spazi fino a 50 mq. Si può regolare il flusso di nebulizzazione, il consumo di acqua è variabile a seconda della potenza scelta. E’ alto 178 cm e si può facilmente trasportare grazie all’ ausilio delle ruote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*